My head is a jungle

My head is a jungle, jungle, canticchio, ma è la pura verità: una giungla di primavera. Un giorno esci dalla tua tana che si trova nella parte di giungla che ormai conosci alla perfezione, quella che hai fatto tua e davanti a te vedi un'altra giungla, immensa, e ti senti persa. Scorgi una miriade di liane ma non sai a quale conviene aggrapparti. Pensi: e se poi precipito dalla liana? E se la liana mi porta in una zona oscura e sconosciuta della nuova giungla? Avrò paura? Ma soprattutto troverò di che vivere? Poi all'improvviso ne scorgi una, singolare tra tutte, che ti sembra diversa, unica: la liana giusta per te, quella che ti trasmette più sicurezza di tutte, o almeno in apparenza. È così che decidi allora di buttarti su quella liana, di sceglierla con tutti i rischi che può portare. Certo il tragitto sarà un'emozione unica e diversa da qualunque altra liana che avresti potuto scegliere. G.R.


E' giungla anche nello stile, tra stampe etniche e accessori tribali. I'ts jungle time!
Posta un commento

You might like

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post più popolari