FAKE HOLIDAY - boom di fotomontaggi


FAKE – HOLIDAY
Agosto: afa, sospensione e quella costante nevrastenica voglia di “scrollare le stories di Instagram”…

Vedere che gli altri sono al mare mentre tu sei ancora in pigiama alle tre di pomeriggio sul divano sotto alla pala del ventilatore. In questa realtà che ormai vive solo dell’attimo, di quel “hic et nunc”, conta  quello che stai facendo in ogni secondo e soprattutto è importante testimoniare sui social. Se penso alle statistiche che mostrano come milioni di italiani quest’estate abbiano finto di essere in vacanza in posti meravigliosi quando magari erano tutti sul divano al fresco con le tapparelle abbassate, non posso che pensare all’innato desiderio dell’uomo di  sognare, di proiettarsi al di fuori della realtà. Oggi lo facciamo più che mai perché in continuazione viviamo e condividiamo esperienze in quegli spazi “sovra reali” che sono i social. E dunque non importa se tutto quello che passa da lì è iperbolico, costruito, montato per l’appunto, perché lì tutto è possibile.

In questa foga di condivisione di esperienze, il confronto con gli altri non può che portare ad invidie. Ecco che la spiaggia più bianca, il mare più trasparente, la tavola più ricca di crostacei freschi diventano “obiettivi esperienziali” da raggiungere ed ecco che la vacanza diventa un lavoro di ricerca indefessa di questi momenti da poter condividere con la nuvola di amici.

Come la carrozza che sta per trasformarsi di nuovo in zucca allo scoccare della mezzanotte, domani inizierà settembre.


P.S. la foto è ovviamente un fotomontaggio e sì sono ancora in pigiama.
Posta un commento

You might like

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post più popolari